Privacy Policy Sergio – Trattoria Romana
  • La Balduina

    L’1 giugno 1957, ultimo giorno di scuola della mia terza elementare, lasciammo Centocelle per la nuova casa alla Balduina, o, come allora ancora si diceva, a Monte Mario. Io e mio padre prendemmo…

  • La nevicata del 56

    Nel febbraio del 56, a partire dal 2, ci fu a Roma, per vari giorni, la neve. Non solo fu la prima volta che la vidi a Roma, ma in assoluto fu la…

  • Storia e Politica

    All’inizio degli anni 50 l’Italia era da poco uscita dalla guerra, e la guerra era ancora fortemente presente. C’erano ancora le rovine dei bombardamenti. In giro c’erano un altissimo numero di invalidi e…

  • La Sanità

    Ricordo i pomeriggi passati nella sala d’aspetto del dottore, a via delle Ninfee. Poi l’infermiera introdusse l’idea del numeretto e così si facevano due file, una per il numeretto e una per la…

  • La scuola

    Nel Luglio del 54 ebbi un grave incidente stradale che riuscii a superare vari mesi dopo. I miei decisero di farmi fare l’esame da privatista per l’ammissione in seconda e quindi frequentai la…

  • L’asilo delle monache

    A tre anni fui mandato all’asilo delle monache. Penso che i miei volessero abituarmi alla scuola e a socializzare con altri bambini. Non so neanche perché poi dalle monache: i miei avevano una…

  • Il Cinema

    Il cinema All’inizio degli anni 50 c’era solo il cinema Platino, il parrocchiale di S. Felice e un’arena estiva. In seguito se ne aggiunsero altri, più grandi e moderni (il California, il Broadway…

  • La campagna della vecchietta

    Sotto la finestra della mia stanza c’era un campo coltivato, circa 200 metri per 50. Era di proprietà di una signora anziana e sola che chiamavano “la vecchietta” e che abitava in un…

  • I Negozi

    Di negozi a Centocelle, all’inizio, ce ne erano pochi. Penso che li conoscessi tutti e in tutti sia stato più volte, cosa impensabile ovviamente ora. Almeno fino al 55~56, quando la borgata “esplose”…

  • Roma

    Roma era lontana. Quando si andava al centro, o anche alla stazione che non era considerato centro, si diceva “Vado a Roma”. Roma era bellissima. Inimmaginabile oggi la sua bellezza. I colori, l’atmosfera,…