• Dieta

    E cchi ciaà fatto fa? Mo stamo a dieta. So ffiniti li tempi belli. C’abbuffate, cari fratelli. ‘N po’ strana nostr’usanza de chiamasse ‘n’ambulanza parcheggiata fora’r locale bbell’e ppronta a mette l’ale che…

  • ‘Na ggiornata’r mare

    L’orario estivo dell’azienda dove lavoro prevede che il venerdì si lavori per cinque ore. Il mare sta molto vicino in termini di spazio ma non in termini di tempo: i limiti di velocità…

  • Er piatto voto

    Un ritratto di una figura di un tempo passato, di un momento socio-culturale molto piu duro rispetto al contesto attuale che ha sostituito l’osteria con negozi fuori della legalità. Che ttristezza sora Mariaquanno…

  • La bbottija

    ‘Na gita a li Castelli dove anni addietro era possibile trovare il Cannellino, vino dolce squisito tipico della zona. Non so perché, questa prelibatezza, come pure la pajata, fa parte dei generi vietati.…

  • L’amici mia

    Ognuno di noi ha una coppia di amici insaziabili.Mo’ tte dico, ciò st’amicitanto bravi, so ddu mici.Ma ssi lli vedi ar tavolinoso ddu fiere, sor Gioacchino,che tte metteno paura,te la fanno passà scura.…

  • Nun zolo pajata

    Il divieto di commercio della pajata, l’intestino crasso del vitello da latte (che non abbia ancora ovviamente brucato l’erba, sinnò è mmerda – scusate, anche se non è compiutamente in rima, non ho…

  • Faje vede chi ssemo

    Il carissimo amico Nicola è napoletano di famiglia nobile. Nel bene e nel male. Non parlo del bene, non mi basterebbe l’intero server che mi ospita e che in questo momento si sta…

  • Tiette’r cicchetto

    Il carissimo amico Nicola è napoletano di famiglia nobile. Nel bene e nel male. Non parlo del bene, non mi basterebbe l’intero server che mi ospita e che in questo momento si sta…

  • Che ssola!

    Va a vvede lli, che la sora Lucianella fa la pajata. Azz, e chi mi ferma, via a razzo…..Che sola. Piero, pensaci tu. E un’ultima esortazione a Nicola, almeno vieni con gli amici.…

  • Giovvedi

    Testo ideato dal Nonnino (alias Gianfranco, il più attempato della compagnia) durante il viaggio del “poro pendolare” sul treno Roma Orvieto.Resa romanesca del Marigno (io) che ha provveduto a sciacquarne i panni in…