Privacy Policy Il rione piu’ cosmopolita e multietnico di Roma – Trattoria Romana
Sketchbook

Il rione piu’ cosmopolita e multietnico di Roma

“Nunc licet Exquilis habitare salubribus!” diceva Orazio, ovvero: è il momento di andare ad abitare sull’Esquilino, dove si respira aria pura! sì perchè sul ventoso colle Esquilino si consumava, dopo la bonifica fatta da Mecenate, la prima grande speculazione edilizia della storia romana. Ha il suo snodo centrale nei portici tardo-ottocenteschi di Piazza Vittorio ideati dall’architetto Gaetano Koch. Un quartiere dal grandissimo valore simbolico e dalla forza comunicativa svelata dal milanese Gadda nel “Pasticciaccio brutto di via Merulana” in cui la città e l’Esquilino sono scelti per rappresentare la vita nella sua totalità, caotica, zeppa di dialetti, di gerghi, di umori, di emozioni. Nel 2001 lo storico mercato di piazza Vittorio si è trasferito nel 2001 alle ex caserme Pepe e Sani, ma gli odori del mercato sono ancora impregnati nei marciapiedi e nei ricordi delle persone.