Privacy Policy Coppiette – Trattoria Romana

Coppiette

Inizialmente prodotte in Ciociaria, si sono diffuse in seguito anche ad Ariccia e in tutti i Colli Albani. Rappresentavano fino a poco tempo fa l’immancabile stuzzichino a Trastevere, come nelle scampagnate fuori porta. La ricetta tradizionale prevedeva l’impiego di carni di cavallo o di asino. Oggi si utilizzano prevalentemente tagli di suino o bovino (cosce ma anche lombi o filetti). La tecnica di produzione è molto semplice: si tagliano striscioline di carne lunghe 10, 15 centimetri e spesse 2. Si procede poi alla concia fatta con sale, pepe, peperoncino piccante e altre spezie a scelta del singolo norcino. Si cuociono quindi in forno per una mezz’ora. Scolata l’acqua che si è prodotta con la prima cottura, si infornano nuovamente per un’ora. Quando sono cotte si lasciano asciugare per mezza giornata. Sono legate a due a due con uno spago, di qui il nome coppiette, e sono poste a stagionare per circa due mesi, durante i quali si può procedere anche a una leggera affumicatura.

A me, me piace!